Peter Lindbergh: la moda alla Reggia di Venaria

A different Vision of Fashion Photography rappresenta una nuova concezione della bellezza femminile, l’anima e la personalità delle donne fermata in una fotografia, di cui Peter Lindbergh é stato pioniere, a partire dalla fine degli anni ’80.

Naturalezza é futuro

Prima pittura, poi fotografia. Lindbergh si ispira a grandi artisti come Van Gogh -il suo idolo-, Helmut Newton, Guy Bourdin e Hans Feurer, con cui lavora al magazine Stern.

Siamo agli inizi degli anni ’80. Lindbergh si sposta a Parigi, dove ridefinisce nuovi standard di bellezza e fashion photography: niente make-up, nessuna attenzione agli abiti ma solo autenticità della donna, nella sua completa naturalezza.

Moda e innovazione

Linda Evangelista, Naomi Campbell, Cindy Crawford, Christy Turlingot e Tatjana Patitz vengono fotografate da Lindbergh per la copertina di Vogue UK, nel 1990. La foto diventa un simbolo dell’innovazione che stava avvenendo nella fotografia di moda.

lead-xlarge_trans_NvBQzQNjv4BqtVIvhorbIiEs3pwrFH5cAAwe6Y78582GWHXmvMOOFgc 2
New York, 1990 ©Peter Lindbergh

Non solo nella moda, ma nella fotografia in generale, Lindbergh introduce una nuova visione dell’arte, fatta di storie raccontate, di verità finalmente visibili.

 

Quando: fino al 7 gennaio 2018

Dove: Reggia di Venaria – Piazza della Repubblica, 4 – Venaria Reale (Torino)

Orari: dalle 9.00 alle 17.00

Biglietti: intero 12 € – ridotto: 10 € – Gratuito per i possessori della Torino+Piemonte Card e dell’Abbonamento Musei Torino Piemonte

Contatti: La Venaria Reale